Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Federica Brignone sale sul podio in superG, fa 14 podi in carriera: “Cresce la fiducia”

L’Italia ancora podio in Coppa del Mondo. In attesa dei Mondiali le previsioni di medaglia crescono

Lara Gut-Behrami allunga la sua striscia vincente in superG, raggiungendo i 14 successi in carriera, ma l’Italia è ancora sul podio grazie alla prova maiuscola di Federica Brignone, che agguanta il terzo posto a 1″02 dalla svizzera, superata solo dall’austriaca Tamara Tippler, che prende 93 centesimi dalla Gut.

Ottima la gara della Brignone, un bel mix di aggressività e tecnica, seguita a soli 4 centesimi di distanza da Francesca Marsaglia, quarta a 1″06.

Nel giorno in cui Sofia Goggia esce all’ultima porta per un errore, quando era in linea per un’ottima prestazione e nemmeno Elena Curtoni riesce a concludere la gara, altre due azzurre si ritrovano fra le migliori del lotto, aumentando la lista di podi della stagione e potendo sempre lottare per le posizioni più importanti.

bene anche Marta Bassino, che chiude all’ottavo posto con 1″41 di distacco dalla Gut, e a punti va anche Laura Pirovano, grazie al 22esimo posto a 2″02.

Oltre a Goggia e Curtoni non hanno terminato la gara neppure Nadia Delago e Roberta Melesi.

La classifica del superG vede la Gut in testa con 245 punti, davanti a Corinne Suter con 169 punti e alla Brignone che sale a 165. Al quarto posto c’è Marta Bassino con 162 punti.

L’Italia femminile torna da Crans Montana con un bottino di 2 vittorie e due terzi posti e si prepara al gigante di casa a Kronplatz, in programma per martedì 26.

Federica Brignone: “Sono contenta perché era un periodo in cui non avevo tanta fiducia. Qui a Crans Montana avevo un buon feeling. Oggi con il mio numero non era facile interpretare correttamente il percorso, mentre Lara Gut è stata davvero molto, molto brava. Io avrei potuto fare meglio nella parte iniziale e in quella centrale. Non è facile scegliere il numero: io ho deciso di partire davanti perché pensavo che fosse meglio. Poi in realtà, il tracciato aveva passaggi molto difficili e molto tattici e quindi, se tornassi indietro, sceglierei almeno il nove. Sto trovando buone sensazioni in tutte le discipline e quello che cerco è di sciare come in allenamento in tutte le gare che andremo a fare“.

Ordine d’arrivo SG femminile Crans Montana

  1. Lara Gut-Behrami SUi 1’15″63
  2. Tamara Tippler AUT +0″93
  3. Federica Brignone ITA +1″02

 

(fisi.org)