Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Federica Pellegrini strappa il pass per la semifinale olimpica nei 200 stile: “Ho faticato, ma punto alla finale”

Tempo controllato che rischia di fare uscire dai Giochi l’azzurra. Stanotte la gara per la finale

Tokyo – La Divina Federica Pellegrini, 4 volte campionessa mondiale nel decennio dal 2009 al 2019, campionessa olimpica nel 2008 a Pechino, prima donna italiana nella storia, porta bandiera azzurra nella cerimonia inaugurale dell’Olimpiade di Rio 2016 (quando si classificò quarta) dalla corsia 4 della terza heat non è perfetta e chiude in 1’57″33 in batteria.

Tempo controllato all’esordio alle Olimpiadi, forse un po’ troppo, ma sufficiente per l’ingresso alle semifinali. E’ quindicesima ma non preoccupata. “E’ stata molto faticosa. Mi sembrava di fare molta più fatica del soltio – dice la veneta – per domani bisogna cambiare e lottare con maggiore forza”. Della sua quinta Olimpiade dice: “Per la prima volta la vigilia è stata serena. Mi sono preparata bene e tutto il percorso è stato fatto accuratamente. E’ bello essere arrivata qui, ho fatto molta fatica per riuscirci. Quest’anno siamo abbastanza abituati alle bolle e senza pubblico ma confidiamo nel pubblico da casa. Seguiteci e fate il tifo per noi”.

La statunitense Kathleen Ledecky, campionessa olimpica del 2016, è davanti a tutte con 1’55″28. L’altra fuoriclasse a stelle e strisce Allison Schmitt, oro olimpico nel 2012, è dodicesima in 1’57″10. La presenza in gara di tutte rende sicuramente il giusto valore a questi 200 stile libero. “Sarà una scalata molto difficile – conclude Fede – ma ci proviamo fino alla fine”. (federnuoto.it)

(foto@DeepBlueMedia)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport