Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Delocalizzazione del 118, insorge la Lega di Ostia e Fiumicino: “Ares chiarisca”

"E' inammissibile che un quadrante così vasto come il X Municipio e Fiumicino debbano far affidamento solo su 4 ambulanze in totale"

La delocalizzazione della postazione del 118 da Casal Palocco ha penalizzato il soccorso nel X Municipio di Roma, che ora può contare solo su 3 ambulanze del Grassi e una di Casal Bernocchi (leggi qui), e ha penalizzato il comune di Fiumicino, che rischia così di rimanere scoperto (leggi qui). L’Ares, l’ente che garantiva il servizio, non ha ancora fatto sapere se e quando sarà ripristinato il servizio”.

Così il senatore della Lega William De Vecchis e i consiglieri Vincenzo D’Intino della Lega Fiumicino e Alessandro Aguzzetti, neoeletto consigliere della Lega nel X Municipio di Roma, commentano la notizia della delocalizzazione della postazione del 118 di viale di Casal Palocco, chiamata a coprire i quartieri dell’entroterra.

Riteniamo inammissibile che un quadrante così vasto come il X Municipio e il comune di Fiumicino debbano far affidamento solo su 4 ambulanze in totale, per questo vogliamo chiarimenti”, spiegano. “La sanità pubblica è al collasso e lo dimostrano episodi gravi come questo. È assurdo che a fronte delle tasse salate che pagano i cittadini è proprio sulla sanità che avvengano continui tagli e depotenziamenti dei servizi”.

Come Lega chiederemo l’immediato confronto tra Amministrazioni e Ares per trovare una risoluzione veloce e per evitare ulteriori disagi ai cittadini di Fiumicino e del X Municipio di Roma”, concludono De Vecchis, D’Intino e Aguzzetti.

(Il Faro online)