Seguici su

Cerca nel sito

Favola Barlaam, una farfalla da record mondiale: 26”59 al Sette Colli

Il pluricampione mondiale di nuoto paralimpico si concede il tris di primati personali. Insieme a lui anche Raimondi segna il suo record

Roma – Da Simone Barlaam a Stefano Raimondi. Ancora record del mondo alla 57esima edizione del Trofeo Sette Colli Frecciarossa dove il nuoto paralimpico è il protagonista delle sessioni del mattino.

Il 20enne milanese della Polha Varese, plurimedagliato mondiale ed europeo categoria S9, stabilisce il terzo record mondiale in altrettanti giorni. Martedì aveva migliorato se stesso nei 50 dorso in 27″81 (1″27 in meno del precedente), mercoledì aveva abbattuto lo storico muro dei 54″ secondi nei 100 stile libero in 53″56, 54 centesimi in meno del primato con cui ha vinto l’oro mondiale lo scorso anno a Londra, stamattina nuota i 50 farfalla in 26″59 strappando il primato all’ungherese Tamas Sors che lo deteneva in 27″13. Al primato mondiale anche Stefano Raimondi (Fiamme Oro / Swimming Verona) nei 50 farfalla per la categoria S10 col tempo di 24″87, meglio del 25″23 stabilito dall’ucraino Maksym Krypac.

Nelle serie lente, che producono le classifiche provvisorie, sono in testa nei 200 dorso Alessia Bianchi (In Sport Rane Rosse) in 2’16″31, nei 200 farfalla Anna De Feo (Nuoto Venezia) che lima di otto centesimi il personale in 2’14″90, nei 200 rana Samanta Mazzoni (Pol. Comunale Riccione) in 2’34″36, nei 200 stile libero Antonietta Cesarano (Time Limit) in 2’02″07, nei 200 misti Francesca Fresia (Aquatica Torino) in 2’20″35, nei 200 dorso l’ungherese David Foldhazi in 2’01″91 seguito da Vincenzo Adamo (Nuoto Chiaramonte) che abbassa sensibilmente il personale passando dal 2’04″59 al 2’01″91, così come Paolo Conte Bonin (Team Veneto) che nei 50 farfalla abbatte il muro dei 25 secondi in 24″30 (prec. 25″03), nei 200 rana Edoardo Bressan (In Sport Rane Rosse) che si migliora in 2’16″96 (prec. 2’18″98), nei 200 stile libero il francese Enzo Tesic in 1’50″30 seguito da Nicolangelo Di Fabio (Esercito / Aurelia Nuoto) in 1’50″73, nei 200 misti Gabriele Mancini (Centro Nuoto Bari) che in 2’04″99 limando il personale dal 2’06″59.

Le serie veloci – che concluderanno la manifestazione valida anche come campionato italiano assoluto open ed in svolgimento a porte chiuse allo Stadio del Nuoto di Roma – inizieranno alle 19:00 con diretta su Rai Sport + HD. Tra gli atleti più attesi spiccano Margherita Panziera nei 200 dorso, Gabriele Detti e Federica Pellegrini nei 200 stile libero e Gregorio Paltrinieri nei 1500.

(fonte@federnuoto.it) (foto@DBM)