Seguici su

Cerca nel sito

Sette Colli 2020, Vernole: “Grandi prestazioni degli atleti Finp. Un unico mondo quello del nuoto”

A qualche ora dal termine della manifestazione internazionale allo Stadio del Nuoto, il Commissario Tecnico azzurro commenta i risultati degli azzurri paralimpici. Sempre di più senza barriere il nuoto italiano

Roma – Si dice porti sfortuna il numero 17 nella vita e nello sport tanti atleti sono scaramantici. Ma quel numero ha invece portato una grande soddisfazione e tantissima fortuna ai campioni mondiali del nuoto paralimpico. Ma in fondo non si può parlare di fortuna, ma di talento, di determinazione, di assoluto prestigio atletico.

E sono stati proprio 17 i record conquistati al recente Sette Colli 2020. Su invito della Federazione Italiana Nuoto, i gioielli della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico sono scesi in vasca valorizzando se stessi, il movimento paralimpico azzurro e anche la manifestazione internazionale. 17 allora i primati in tre giorni di gare partecipate dagli atleti della Nazionale, che a Londra sono entrati nella storia mettendosi al collo ben 50 medaglie e vincendo il medagliere.

Lo dichiara Riccardo Vernole a margine di un evento in cui i suoi atleti azzurri hanno primeggiato ancora una volta. Il Commissario Tecnico della Nazionale ha ringraziato la Fin per l’ospitalità e sottolineato il grande spessore  tecnico dei suoi ragazzi. Simone Barlaam e Stefano Raimondi con i loro primati iridati, rinnovati e firmati con assoluto talento. Antonio Fantin con il record continentale siglato al tocco della piastra,come per Giulia Terzi e per ben due volte. Sono stati 9 invece i primati italiani. Alessia Berra, Giulia Terzi, Karim Gouda (primato anche giovanile) e ancora Raimondi: “Grandi prestazioni. Il lavoro sta procedendo alla grande”. E a nuoto.com conclude: “Un unico mondo quello del nuoto, tra la Fin e Finp”. Senza barriere, ma solo talenti e passione per uno sport che emoziona sempre.

Le parole del Commissario Tecnico Vernole

Grandi prestazioni. Sette record di livello assoluto, 4 primati del mondo e 3 europei. 9 record italiani e uno di categoria. Il lavoro sta andando avanti alla grande. Un ringraziamento alla Federazione Italiana Nuoto che ogni anno esprime il desiderio di avere al Sette Colli gli atleti della Nazionale Finp. Abbiamo potuto fornire un supporto maggiore con questi grandi risultati. Sempre più unione tra la Fin e la Finp in nome di un unico sport che è il nuoto”.

Di seguito i record siglati dai nuotatori della Finp

4 Record del mondo con Simone Barlaam (PolHa Varese) nei 100 stile libero, 50 dorso e 50 farfalla s9, inoltre Stefano Raimondi (FFOO/ Verona Swimming Team) nei 50 farfalla S10

3 Record europei con Antonio Fantin nei 100 stile libero S6 (FFOO/aspea Padova)  e Giulia Terzi (PolHa Varese) nei 100 e 200 stile libero  S7

9 Record Italiani Assoluti Karim Gouda (CC Aniene) 100 dorso s11 – Stefano Raimondi (FFOO/ Verona Swimming Team) nei 100 farfalla S10  e 50 rana SB9, Arianna Talamona (PolHa Varese) nei 50 dorso, 100 e 200 stile libero S5, Giulia Terzi (PolHa Varese) nei 50 stile libero e 50 farfalla S7 – Alessia Berra (PolHa Varese) nei 50 dorso S12

1 Record cat Ragazzi Karim Gouda (CC Aniene) nei 100 farfalla S11

(Il Faro online)(foto@AugustoBizzi)