Seguici su

Cerca nel sito

Picca: “Il Mit annulla la delibera sulla ciclabile di Ostia”

"Si consuma l'ennesimo pasticcio a Cinque Stelle, con tanto di danno erariale che potrebbe configurarsi a carico di chi ha utilizzato fondi pubblici per la ciclabile"

Ostia – “Sulla pista ciclabile, vessillo portato avanti dalla Sindaca Raggi e dall’amministrazione lidense, si consuma l’ennesimo pasticcio a Cinque Stelle, con tanto di danno erariale che potrebbe configurarsi a carico di chi ha utilizzato fondi pubblici per disegnare una pista ciclabile che, come abbiamo sempre denunciato, non era stata progettata in maniera regolare”. A denunciarlo in una nota è Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio”. Lo comunica in una nota Monica Picca, capogruppo della Lega in X Municipio.

“Abbiamo appreso da LabUr-Laboratorio di Urbanistica che il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha decretato di aver accolto la richiesta di annullamento della delibera n.25 del 5 agosto 2020 che istituiva la pista ciclabile ad Ostia.

Il Ministero stabilisce che il Municipio X di Roma Capitale ha travalicato i limiti del proprio potere, adottando un atto di competenza invece del Dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale, con ciò violando l’articolo 7 nonché l’art. 14 del Codice della Strada”, spiega l’esponente leghista del X Municipio.

“La Lega aveva presentato nell’agosto 2020 esposti alla Polizia Locale e alla Procura della Repubblica lamentando l’irregolarità e l’illegittimità della sedicente pista ciclabile transitoria. Ci auguriamo quindi che gli organi competenti, da noi formalmente aditi, agiscano di conseguenza mettendo davanti alle proprie responsabilità chi ha firmato questi atti e preso queste decisioni, le quali per altro hanno impegnato denaro pubblico”, conclude la Picca.