Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europei nuoto paralimpico, Italia stellare: 80 medaglie vinte

Azzurri primi nel Medagliere Open. Si aggiudicano il titolo di campioni d’Europa, dopo il primato ai Mondiali di Londra

Funchal – Si chiude il sipario sui Campionati Europei di nuoto paralimpico al Complexo di Ponteada a Funchal, in Portogallo. Gli azzurri del direttore tecnico Riccardo Vernole  vincono il Medagliere Open, cioè aperto anche a Nazioni Extra Europee, arrivando secondi a quello Europeo.

La nazionale italiana, composta da 29 atleti è arrivata prima nel Medagliere Open, superando potenze come l’Ucraina e la Federazione Russa. Il bottino azzurro complessivo in questi Europei portoghesi parla di 34 medaglie d’oro, 26 medaglie d’Argento e 20 medaglie di Bronzo, 80 medaglie in tutto.

Un successo storico: “Una chiusura degna di un grande Europeo. Eccezionali atleti, prestazioni fantastiche, uno staff che ci invidia il mondo intero, una Federazione che ha voluto fortemente partecipare a questo evento continentale”. queste le parole del direttore tecnico Riccardo Vernole subito dopo l’assegnazione del Titolo Europeo Open: “Le ultime due gare – prosegue Vernole – le staffette  4×100 stile libero femminile e maschile, sono state decisive per il sorpasso alla potenza Ucraina rappresentano lo spirito di squadra che ha espresso tutta la Delegazione presente a Funchal in questi sette giorni di gare”.

L’Inno di Mameli anche nell’ultimo giorno di gare è risuonato imperiosamente per gli azzurri ben otto volte nella piscina di Funchal:

Federico Bicelli (Bresciana no Frontiere) oro nei 100 stile libero S7 (1’01”04)

Giulia Terzi (Polha Varese) oro e Record Europeo nei 100 stile libero S7 (1’10”48)

Francesco Bocciardo (GS FF.OO/Nuotatori Genovesi) oro nei 100 stile libero S5 (1’10”10)

Monica Boggioni (Pavia Nuoto) oro nei 100 stile libero S5 (1’23”57)

Simone Barlaam (Polha Varese) oro nei 50 stile libero S9 (24”06)

Carlotta Gilli (GS FF.OO/Rari Nantes Torino) oro nei 200 misti SM13 (2’22”92)

Staffetta 4×100 stile libero femminile composta da: Alessia Scortechini, Giulia Terzi, Vittoria Bianco e Xenia Palazzo oro (4’26”39)

Staffetta 4×100 stile libero maschile composta da: Federico Morlacchi, Antonio Fantin, Stefano Raimondi e Simone Barlaam oro e Record del Mondo (3’46”06)

Le altre medaglie:

Vincenzo Boni (GS FF.OO/Caravaggio Sporting Village) argento nei 200 stile libero S3

Stefano Raimondi (GS FF.OO/Verona Swimming Team) argento nei 100 dorso S10 (58”42)

Riccardo Menciotti (C.C.Aniene) bronzo nei 100 dorso S10 (1’00”40)

Federico Morlacchi (GS Fiamme Azzurre/Polha Varese) bronzo 100 rana SB8 (1’12”32)

Da evidenziare i quattro azzurri più medagliati del Campionato Europeo:

Giulia Terzi ( 5 oro e 1 bronzo)

Monica Boggioni ( 4 oro, 1 argento e 1 bronzo)

Simone Barlaam (4 oro, 1 argento, 1 bronzo)

Francesco Bocciardo (4 oro, 1 argento)

Grandi prestazioni ottenute  anche dai 6 esordienti convocati: Alberto Amodeo ( Polha Varese), Luigi Beggiato (GS Guardia di Finanza Modena), William Frison (Aspea Padova), Vittoria Bianco (Centri Sportivi NF), Emmanuele Marigliano (Centro Sportivo Portici) e Giorgia Marchi (Adus Triestina Nuoto).

“Immensi, non trovo un altro aggettivo che possa qualificarvi, siete stati incredibili ragazzi – queste le prime battute del Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico Roberto Valori – grazie per tutte le ottanta medaglie, per le emozioni e quest’energia così esplosiva che emanate. Siete l’orgoglio di questa Nazione. Sono fiero di voi. Grazie al DT Riccardo Vernole e a tutto lo Staff che ha lavorato affinché ne uscisse questo capolavoro di rara bellezza. Andiamo a Tokyo come Campioni del mondo e d’Europa. Siamo la potenza da battere”. (finp.it)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport