Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Atletica, 10 anni senza Cosimo Caliandro: le Fiamme Gialle lo ricordano

Una messa sulla pista di Grosseto, agli Italiani Juniores e Promesse. Stella del Centenario gialloverde

Roma – Nell’anno del Centenario della squadra di atletica leggera delle Fiamme Gialle, un altro anniversario scuote emozioni e fa rivivere ricordi particolari. E proprio nella giornata di oggi. Si ricorda uno dei simboli della storia centenaria del team gialloverde che ha scritto la storia della disciplina. Cosimo Caliandro, mezzofondista di grande talento, aveva solo 29 anni quando nel 2011 lasciò un vuoto incolmabile.

Sono tanti allora 10 anni senza di lui e un monumento che lo raffigura e lo rende partecipe per sempre della vita del Gruppo Sportivo e della carriera di chi lo conosceva e di chi è venuto in pista dopo di lui, è presente al Centro Sportivo di Castel Porziano, proprio sul campo di atletica, inaugurato in occasione degli Italiani dei 10 mila. Nell’estate del 2011, durante i Campionati Italiani Assoluti Estivi di atletica, i suoi compagni delle Fiamme Gialle lo ricordarono durante la manifestazione a Torino con una spilla celebrativa e lo portarono con loro in gara. Lo faranno ancora in questo 2021 che lo festeggia, insieme alle leggende gialloverdi dell’atletica. Nel cuore e nell’anima lo porteranno ancora nel cuore, in occasione dei prossimi Italiani Assoluti di Rovereto della prossima settimana.

‘Prematura la scomparsa di un ragazzo meraviglioso e atleta fantastico’. In questo modo recita la nota diffusa dalle Fiamme Gialle. Rimase vittima di un incidente in moto il 10 giugno del 2011. Intanto Cosimo sarà ricordato domani a Grosseto. In occasione dei Campionati Italiani juniores e promesse, verrà celebrata poco prima, una messa in suffragio sul campo che lo vide protagonista giovanissimo di un atletica in crescita e di un atleta che poi conquistò l’oro nei 1500 di categoria, oltre che alle medaglie che lo resero leggenda della squadra e della Nazionale, tra le quali un oro nei 3000 ai Campionati Europei indoor di Birmingham 2007 e un argento alla Coppa Europa indoor a Mosca 2008. Partecipò anche alle mezze maratone, tra cui anche la Roma Ostia. Vinse la Corsa di Miguel e donò emozioni indelebili. Lo ricordano le Fiamme Gialle e la Guardia di Finanza attraverso un suggestivo video diffuso sul canale youtube del Corpo.

Le vivranno ancora quelle emozioni, i suoi compagni di squadra, di allora e di oggi, nella danza delle generazioni che alle Fiamme Gialle si sono susseguite e hanno scritto gli annali della disciplina. In questo Centenario dell’atletica Fiamme Gialle brilla anche la sua stella.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport