Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Sodero a Bottaro: “Felice della qualifica olimpica”. Viviana: “Un dono al karate”

Uno speciale video riproposto dalla Fijlkam in questi giorni di stop dalle competizioni. Viviana Bottaro a caldo commenta il pass per Tokyo. E il sogno più bello qual è? Lo fa intendere la Sodero..

Lo ripropone la Fijlkam. Un bellissimo incontro in video di due leggende del karate, dello scorso mese di febbraio. In questi giorni di stop dalle competizioni sportive, il karate si rilegge e ricorda momenti e successi trionfali.

Lei, appena qualificata alle Olimpiadi di Tokyo (ancora a febbraio in calendario nell’anno) e l’altra. La grande allenatrice, leggenda del kata femminile. Si congratula Roberta Sodero con Viviana Bottaro. Quest’ultima la prima donna del karate azzurro a strappare il pass a Cinque Cerchi. Il sogno che si realizza, l’impossibile che diventa possibile per un movimento che nel tempo ha sempre sperato di cingersi della corona olimpica. Lo sarà per Tokyo 2020 (che si disputerà nel 2021, causa diffusione pandemia coronavirus) e poi? Niente Parigi 2024 purtroppo. Ma la porta della speranza è sempre aperta e Los Angeles 2028 è là dietro l’angolo.

Viviana Bottaro sul tatami (foto@fijlkam)

Intanto il kata italiano celebra Viviana. Perfetta, concentrata e bellissima sul tatami. Grinta e grazia insieme. E la Sodero sempre con lei, a bordo tappeto. Sguardo attento di Coach Roberta dalla sua postazione e indicazioni date e seguite dalla Bottaro. Così sono arrivate quelle tantissime medaglie di Viviana. Sette mondiali, di cui un argento conquistato a Parigi a squadre e sei bronzi. L’ultimo ottenuto agli iridati di Madrid nel 2018. E poi le altre. Agli Europei, una sfilata di allori impressionanti: 18 medaglie. 3 ori per lei. Uno individuale nel 2014 e l’ultimo a squadre a Kocaeli nel 2017. Lei e le altre magnifiche del kata azzurro.

Roberta Sodero e Viviana Bottaro in allenamento (foto@fijlkam)

L’ultima medaglia in ordine di tempo è stata vinta proprio a Parigi lo scorso mese di febbraio, nella Premier League consueta, ante diffusione Covid-19. Si è aggiunta alle altre molteplici vinte nel torneo del circuito mondiale. Poi tutto si è fermato e la World Karate Federation ha deciso per altri programmi e tornei. La Bottaro si coccola la qualifica olimpica e gioisce per una conquista storica, da applausi: “Sono orgogliosa e non ho mai mollato”. Lo dice Viviana nel video diffuso dalla Fijlkam, sulla pagina ufficiale Facebook della Federazione. Un momento speciale quel dialogo con Roberta, mandato online appena l’atleta delle  Fiamme Oro ha conquistato il pass olimpico. Dopo di lei, eccoli gli altri targati karate Italia: Mattia Busato e Luigi Busà. Intanto la quota è un tris. Ma potrebbe crescere ancora il numero  dei partecipanti azzurri.

E’ felice Viviana, contentissima di salire su quell’aereo per  Tokyo insieme al resto della truppa azzurra dell’Italia Team e di godersi il Monte Fuji dal vero e salire sul tatami centrale nello storico Budokan: “Rappresenti una luce per tutti noidice la Sodero a Vivianasiamo diventate donne insieme, passo dopo passo”. Parla di quella vicinanza tra allenatrice e atleta che dura ormai da 15 anni. Aveva 17 anni la Bottaro quando è arrivata in Nazionale. E la Sodero la sempre seguita, con l’occhio attento da ex atleta del kata che sognava lei stessa le Olimpiadi: “Mi allenava mio padre e il futuro erano le Olimpiadi. Non l’ho toccato con mano, ma finalmente è arrivato e tu lo rappresenti in pieno”. Un rapporto duraturo e di affetto. Alti e bassi, possono esserci in una coppia e anche in una squadra sportiva composta da allenatrice e atleta. E che perle del karate azzurro.. due leggende. La Sodero la leggenda degli dei del karate di un tempo e poi la Bottaro la dea degli dei, figli di quelle “divinità sportive” che oggi dettano tecniche e insegnamenti, agli eroi attuali: “Condividere questo percorso è un sognosottolinea la Soderoda ex atleta e campionessa, poterti stare accanto è un primo obiettivo raggiunto – dice alla Bottaro e poi lascia intendere quel sogno..quello più bello, che hanno entrambe come obiettivo – ..perché poi ne abbiamo un altro..”.

(foto@fijlkam)

Le medaglie del podio olimpico sono state già incise. Quella d’oro aspetta. In cima ai sogni più grandi. Alle vette più alte. Lassù, con i migliori dei migliori. E il karate sogna insieme a Viviana. Con grazia, determinazione e con quella femminilità di cui una donna è capace. Di vincere e prendersi il suo posto nella storia.

Le parole di Roberta Sodero

Condividere questo percorso è un sogno. Da ex atleta e campionessa, poterti stare accanto è un primo obiettivo raggiunto (perché poi ne abbiamo un altro). Per tutti gli italiani, uomini, donne e bambini e anche anziani tu sia un pochino il sogno di tutti, che si realizza. Quando ero piccolina, avevo mio padre che mi allenava per il futuro e le Olimpiadi. Non ho toccato con mano questo sogno, ma finalmente è arrivato e tu lo rappresenti in pieno, sei una immagine bellissima di fair play, eleganza, competitività e lavoro costante. Non sei una meteora che conquista una Olimpiade ma sei una campionessa che ha un percorso di carriera lungo da più di 15 anni. Tu rappresenti la luce per tanti di noi, nel mondo del karate”.

Abbiamo affrontato momenti difficili in questo nostro percorso. Di amore e a volte “odio sportivo”. Come in ogni coppia, c’è bisogno di un confronto per crescere e questa è una cosa bella. Va vissuta, perché c’è una evoluzione. Due donne con un decennio di differenza crescono insieme. Siamo diventate donne insieme, passo dopo passo”.

Le parole di Viviana Bottaro

Grazie mille. Penso di aver fatto qualcosa per il movimento del karate. Era tanto che lo sognavamo. Il bello viene adesso. Sono entrata in Nazionale a 17 anni e per me era un mondo nuovo e meraviglioso. Oggi sono cresciuta, sono una donna, ci siamo evoluti. E’ stato proprio bello vivere tutti questi anni. Sono orgogliosa e non ho mai mollato. Non è facile vivere sempre l’agonismo. Mi voglio godere questo momento”.

https://www.facebook.com/fijlkam/posts/2607000526203792

 

(Il Faro online)