Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali di short track, Arianna Fontana eterna campionessa: è argento nei 500 metri

L’atleta delle Fiamme Gialle aggiunge un altro alloro ad un palmares pieno di medaglie. Per la classe maschile Sighel è bronzo

Più informazioni su

Dordrecht – Prosegue nel migliore dei modi, nel segno della campionessa senza tempo e del nuovo talento che avanza, il cammino dell’Italia ai Mondiali di short track di scena a Dordrecht, in Olanda. Nella seconda giornata di gare della rassegna iridata che chiude la stagione arrivano due medaglie a coronare il lavoro degli azzurri che possono anche celebrare la qualificazione di entrambe le staffette alla Finale A di domani.

La prima meraviglia è targata, come al solito, Arianna Fontana (IceLab): la Freccia Bionda, dopo un quinto posto nella Finale A dei 1500 metri, supera quarti di finale e semifinali dei 500 metri e nell’ultimo atto sulla distanza più breve conquista un meraviglioso argento alle spalle dell’olandese Schulting. Fontana torna così su un podio iridato a sei anni di distanza dall’ultima volta e, con 26 punti parziali, prosegue la corsa anche nella classifica overall di questi Mondiali con i 1000 metri in programma domani e un podio virtule da mettere in cassaforte.

Ma il sabato di Dordrecht porta ancora in copertina, dopo le meravigliose prove agli Europei di Gdansk, pure Pietro Sighel (Fiamme Gialle). Il 21enne trentino è eccezionale a mettersi al collo la medaglia di bronzo nei 500 metri dietro soltanto all’ungherese Shaoang Liu e dal russo Semen Elistratov. Per Sighel anche il personal best con il tempo di 40″673 e la quinta posizione provvisoria nella classifica overall dopo il 7° posto nella Finale B dei 1500 metri. l’Italia può già esultare per aver conquistato nuovamente un podio Mondiale nell’individuale maschile a distanza di quattordici anni dall’argento di Nicola Rodigari nella rassegna iridata di Milano 2007.

Per gli altri azzurri impegnati nelle distanze individuali da segnalare la prima posizione di Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur) nella Finale B dei 1500 metri mentre Martina Valcepina (Fiamme Gialle), dopo aver scelto di non disputare la Finale B proprio dei 1500, si è vista penalizzata nella semifinale dei “suoi” 500 metri terminando così decima sulla distanza. Al maschile Luca Spechenhauser (Carabinieri) ha invece centrato un ottimo 5° posto nella Finale A dei 1500 metri.

Grande festa infine per le staffette: il quartetto femminile composto da Fontana, Mascitto, Martina Valcepina ed Arianna Valcepina (Fiamme Gialle) è terminato secondo sul traguardo in semifinale dietro soltanto all’Olanda mentre la squadra maschile composta da Sighel, Spechenhauser, Yuri Confortola (C.S. Carabinieri) e Tommaso Dotti (Fiamme Oro) ha chiuso anch’essa seconda grande a un guizzo finale di Sighel dopo che gli azzurri avevano guidato la semifinale per lunghi tratti. Entrambe le staffette si giocheranno dunque domani un posto sul podio in Finale A per questi Mondiali che, nel frattempo, sono già da ricordare.

(fisg.it)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

Più informazioni su