Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Pattinaggio di figura, Grassl e Rizzo di valore al Gran Premio Italia

Prosegue la stagione invernale del pattinaggio. Nella tappa italiana i due atleti primeggiano e dimostrano grande classe. Per le donne, ottima la Negrello

Sorpassi, conferme e sorprese. Un’altra giornata di emozioni quella vissuta sul ghiaccio della Würth Arena di Egna per la seconda tappa del Gran Premio Italia di pattinaggio di figura.

In questo week-end di gare organizzato dalla Federazione Italiana Sport sul Ghiaccio insieme alla Young Goose Academy a brillare, ancora una volta, Daniel Grassl (Fiamme Oro) e Ginevra Negrello (Varese Ghiaccio), primi al maschile e al femminile così come avvenuto in occasione del primo appuntamento di Bergamo. Tra le coppie di artistico ritorno in gloria per Nicole Della Monica e Matteo Guarise (Fiamme Oro), vincitori all’esordio stagionale.

Ad aprire la domenica il libero delle donne con il sorpasso al comando di Ginevra Negrello su Lucrezia Beccari (IceLab), quest’ultima leader dopo il corto di venerdì scorso. La 15enne allenata da Alessandra Buzzi e Mirko Antolini è stata autrice di una bella rimonta grazie a un secondo segmento premiato dai giudici con 121.13 punti e un punteggio complessivo fissato così a quota 176.31, addirittura migliore di oltre dodici punti rispetto alla prima tappa. Per Negrello un programma ricco e pulito mentre un paio di errori hanno rallentato la corsa di Lucrezia Beccari, fermatasi a 168.94 punti totali in virtù di un passaggio a vuoto su un axel e una caduta sull’ultima trottola. Un libero comunque assolutamente positivo da 106.15 punti che segnano un ottimo ritorno per la 16enne torinese che in estate ha subito la frattura del malleolo destro con conseguente ritardo di preparazione. Qualche sbavatura sabato 29 per Elisabetta Leccardi,(Young Goose Academy), terza finale sulla pista di casa con 97.35 punti per il libero e 151.00 complessivi. Staccata infine a quota 112.20 Francesca Poletti (Varese Ghiaccio), quarta classificata.

Tra gli uomini domina senza affanno Daniel Grassl, un filo più affaticato rispetto a Bergamo ma comunque eccezionale in un libero dall’alto valore tecnico e con una capacità interpretativa ancora in crescita. Per lui tre quadrupli atterratti (seppur con qualche patema) e un secondo segmento da 176.90 punti, utili a raggiungere un punteggio complessivo di 270.38. Alle sue spalle un grande Matteo Rizzo (Fiamme Azzurre) con 250.02 punti, in ripresa rispetto a Bergamo e autore di un libero di alto livello, rivisto nella coreografia e valevole 168.63 punti con un quadruplo in apertura (seppure atterrato con step out). Gabriele Frangipani (Fiamme Oro), più regolare e in controllo rispetto a Bergamo, chiude un libero da 152.90 punti che gli vale il terzo gradino del podio a quota 226.18. Quarto Alessandro Fadini (Artistico Ghiaccio Fiemme) con 196.35 punti – in calo rispetto al corto – e quinto Mattia Dalla Torre (Aosta Skating Club 2000) con 179.98 punti, autore di un bel libero nonostante i problemi alla spalla lussata in settimana.

Tra le coppie di artistico Della Monica-Guarise riprendono da primi della classe vincendo con 194.92 punti grazie a un libero da 122.24. Alle loro spalle, un po’ a sorpresa, Conti-Macii (IceLab), bravissimi in un secondo segmento da 106.09 che li ha proiettati fino al secondo gradino del podio con 163.27 punti complessivi. Terzi Ghilardi-Ambrosini (IceLab), meno brillanti del solito per un libero odierno da 102.82 punti con cui hanno chiuso a quota 161.40.

Qui tutti i risultati della tappa. Da domani testa al terzo appuntamento del Gran Premio Italia previsto per il prossimo week-end a Trento. (fisg.it)