Seguici su

Cerca nel sito

Atletica: Leonardo Fabbri e Valentina Trapletti fanno il bilancio della stagione foto

Il pesista: “Un 2022 da remuntada”. La marciatrice: “Fare il personale a 37 anni è bellissimo!”

Nuovo appuntamento con il talk di Atletica TV. Gli ospiti di questa settimana sono due protagonisti dello scorso weekend, Leonardo Fabbri e Valentina Trapletti, entrambi vincitori ai Societari di Brescia nell’ultima gara dell’anno.

Il pesista dell’Aeronautica e la marciatrice dell’Esercito hanno ripercorso la propria stagione: “Il mio 2022 in una parola? Remuntada”, ha detto Fabbri, in ascesa nelle ultime settimane. “Fare il personale nella 20 km a 37 anni è una grande soddisfazione”, le parole di Trapletti, pensando al crono di 1h29:47 ad Alberobello in maggio. Nella puntata condotta dalla lunghista azzurra Laura Strati è stato ospite anche Nicola Roggero, voce dell’atletica su Sky Sport.

Si parte proprio dalla Finale Oro dei Cds di sabato e domenica scorsi: “Se posso fare quello che sognavo da bambino, ovvero l’atleta di alto livello, è anche merito della mia società civile, l’Atletica Firenze Marathon. Sono con loro da quando avevo 6 anni e mi piace sempre partecipare ai Societari”. Trapletti si è imposta nei 5000 di marcia su pista in maglia Bracco Atletica: “È divertente perché non c’è tanto chilometraggio, si gareggia su ritmi veloci. Fino alla fine ci siamo giocate lo scudetto”. In onda anche un’intervista alla primatista italiana dell’asta Roberta Bruni, 4,50 domenica scorsa a Brescia.

Settembre, è tempo di staccare: “Sì, ormai inizio a respirare aria di mare – commenta ‘Fabbrino’, allenato da Paolo Dal Soglio – quest’anno ho cominciato a rilento nelle indoor per un problema di osteite pubica che non solo non mi permetteva di lanciare ma anche di vivere la mia vita normalmente. Poi mi sono rimesso a posto al 100% e ho fatto tante gare a 19 metri. Ho aspettato, sapevo che sarei tornato oltre i ventuno e a settembre ce l’ho fatta. I Mondiali? Ho visto la finale dagli spalti e avrei pagato per avere un peso tra le mani. Agli Europei di Monaco (settimo, ndr) è andata meglio, peccato che in finale mi sono sentito un po’ più vuoto ma… tanta roba”. Trapletti ha completato la più bella annata della propria carriera in termini di risultati, tra l’ottavo posto mondiale in Oregon e il quinto posto europeo in Baviera, sempre nella 20 km: “Ne ho fatte sei quest’anno, di venti chilometri! È stata una stagione lunga e soddisfacente – sottolinea – Dopo 26 anni con coach Fiorillo ho cambiato allenatore, il rapporto con Alessandro Gandellini è ottimo e i risultati sono subito arrivati”. Tra i temi trattati anche il ruolo del mental coach per gli atleti, il futuro degli sportivi professionisti al termine della carriera e tra le domande dai social… una punzecchiatura che arriva direttamente dal campione olimpico Filippo Tortu: “Fabbri, come sarà arrivare ultimo al Fantacalcio?”. (fidal.it)(foto@Colombo/Fidal)

Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.