Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Concorso scuola, “en plein” per le maestre precarie di Fiumicino

19 maestre precarie passano di ruolo dopo aver vinto il concorso indetto dal Comune. Oggi la firma del contratto.

Fiumicino – 17 sono di Fiumicino, 1 di Roma e 1 di Cerveteri, ma sono tutte maestre precarie, ormai storiche, del Comune di Fiumicino. Oggi per loro si conclude un lungo percorso di precariato che le ha viste protagoniste, negli ultimi tempi, anche di una lunga battaglia proprio contro il concorso che nei mesi scorsi aveva indetto il Comune di Fiumicino.

“Vogliamo la stabilizzazione diretta, il Sindaco applichi la Legge Madia” – urlavano le maestre, che hanno protestato lo scorso luglio per settimane, arrivando ad occupare perfino il tetto della casa comunale, nella speranza che venissero accolte le loro richieste e che la possibilità di ottenere un posto fisso, dopo più di venti anni di servizio svolto presso le scuole comunali, non venisse vanificata da un concorso che, a loro dire, non le tutelava sufficientemente.

Un vicenda che ha visto impegnate le organizzazioni sindacali, gli esponenti politici della maggioranza e dell’opposizione, e che oggi trova il suo lieto fine, con la firma del contratto di assunzione a tempo indeterminato per 19 maestre precarie vincitrici proprio di quel “famigerato” concorso, che si è svolto regolarmente tra la fine di aprile e gli inizi di maggio.

“Oggi si è concluso l’iter di assunzione delle 19 maestre delle scuole materne comunali vincitrici del concorso indetto nei mesi scorsi dal Comune di Fiumicino. Questa mattina, infatti, in aula consiliare – afferma il vicesindaco e assessore al Personale Ezio Di Genesio Pagliuca – hanno firmato i contratti e dal 3 settembre saranno tutte operative nelle nostre scuole nel loro nuovo ruolo di insegnanti a tempo indeterminato.

Si chiude quindi la prima parte di lavoro svolto in questi mesi per superare le condizioni di precariato in cui hanno lavorato in questi anni molte delle nostre educatrici. A settembre proseguiremo anche con le selezioni per l’assunzione di 32 maestre dei nidi comunali, con la speranza di arrivare alla conclusione dell’iter entro la fine dell’anno. Siamo molto soddisfatti di questo risultato. Per noi – conclude – la stabilizzazioni delle insegnanti e il superamento del precariato erano obiettivi fondamentali. Oggi li abbiamo raggiunti”.

“Quest’oggi – aggiunge la Presidente del Consiglio comunale Alessandra Vona – abbiamo ringraziato per il lavoro svolto, a nome del sindaco e di tutta l’Amministrazione, il dirigente d’area Giuseppe Galli e gli Uffici, che hanno seguito giorno dopo giorno le procedure che hanno portato alle nuove assunzioni”.