Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Judo, agli Italiani Master Pressello è record: vinto il terzo titolo in carriera

L’atleta del X Municipio torna in gara dopo lo stop generale dovuto al Covid. In palmares ha un oro mondiale ed europeo

Più informazioni su

Ostia – Sta rinascendo lo sport in Italia e lo fanno anche gli atleti, con esso. Il settore master sta ripartendo e lo fa anche nel judo nazionale. Torna anche il campione mondiale ed europeo Stefano Pressello sul tatami.

Dopo gli ori eccezionali del 2019 agli Europei e ai Mondiali, l’atleta di Ostia prosegue la sua attività sportiva di passione e di energia, vincendo il terzo oro in carriera ai Campionati Italiani. Lo scorso fine settimana a Pordenone, Pressello è salito sul primo gradino del podio. Nella competizione nazionale che tornava dopo lo stop dovuto alla pandemia da Covid 19, l’azzurro riconquista il titolo italiano. Dichiara orgoglioso della sua vittoria a Il Faro online: “Ottenuto il record italiano personale: dopo l’oro conquistato agli Europei e ai Mondiali, entrambi arrivati nel 2019, è arrivato l’ennesimo oro al Campionato italiano Master 2021”. Non era mai accaduto prima per lui. Un primato importante per uno dei simboli della disciplina marziale. Nel 2018 era già salito sul primo gradino italiano e lo aveva fatto con gioia a Latina. L’anno successivo, quello degli ori internazionali, Stefano aveva conquistato il secondo oro italiano nel judo e nel 2021 magico per l’Italia, anche lui in qualche modo partecipa alla festa azzurra, ha messo al collo il terzo oro personale. Fa parte del New Mushin Club Pressello e insegna judo ai bambini alla Golden Dragon Gym di Dragona e Ponte Galeria. E’ un atleta di punta del Comitato Regionale Lazio della Fijlkam settore judo, proprio in eredità agli storici titoli agli Europei e ai Mondiali ottenuti.

Un eccellenza sportiva del X Municipio che continua a collezionare successi: “Dopo lunghi, lunghissimi mesi, non era affatto scontato avere una simile prestazione fisica – ha detto Stefano – con la mia spalla dolorosa e dopo un recupero di circa il 90% non posso assolutamente essere deluso”. Non è mai semplice ricominciare e doverlo fare oltre gli infortuni, ma un campione sa che deve osare e andare avanti. Pressello ha inseguito la sua vittoria personale, senza mai mollare, alle eliminatorie e poi in semifinale e finale. Ha avuto un avversario importante e lui lo racconta così: “Ho avuto tre incontri serrati nella categoria dei 90 kg e una finale storica con l’atleta toscano  Leonardo Mannelli. Un azione esplosiva con seoi nage dirompente”.

Un carico di energia e di voglia di ricominciare, di vincere. Di tornare sul tatami e riprendere la normalità. Non è stato un periodo facile per Pressello e non dovuto necessariamente ai problemi fisici nello sport. C’è stata per lui una disavventura, per fortuna risolta. Uno scambio di persona per un caso di aggressione alla manifestazione ‘no green pass’ di Roma, nello scorso mese di settembre. Stefano ha tuonato forte la sua innocenza, che poi è stata appurata dalle indagini e dalle trasmissioni che lo hanno ospitato. Assolutamente estraneo ai fatti, in un evento in cui lui stesso non era presente.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

 

Più informazioni su