Seguici su

Cerca nel sito

Karate Fiamme Gialle, Fiore e Ferrarini: “Sogniamo di vincere come i grandi del passato”

I due atleti alla presentazione del libro sulla storia e sui successi della squadra gialloverde

Ostia – “Sono cresciuto con il mito delle Fiamme Gialle, perché mio padre mi ha sempre raccontato le storie di tutti voi. Per me essere qui è un grandissimo onore. Quando ho saputo che dovevo essere arruolato, la notte non sono riuscito a dormire, piangevo per la gioia. Non ci credevo. Tuttora per me è un sogno ciò che sta accadendo. Spero che riusciremo a portare lustro al Gruppo Sportivo del Karate, come avete fatto tutti voi. Lo spero con tutto il cuore”. E’ molto emozionato Matteo Fiore. Giovanissimo e appena ventenne. Nella Sala Tito del Centro Sportivo della Guardia di Finanza è stata oggi una giornata speciale.

(clicca per ingrandire)

Il giovane karateka da pochi mesi entrato a far parte del team gialloverde, insieme a Sofia Ferrarini (leggi qui), accanto a lui sul palco mentre esprime le sue emozioni durante la presentazione del libro ‘La storia del Club più titolato al mondo – 40 anni Gruppo Karate Fiamme Gialle’, edito da DDE e scritto da Claudio Culasso, ex direttore tecnico della squadra gialloverde per 40 anni, sente responsabilità e consapevolezza di avere in mano una grande eredità da portare avanti. Lo farà con il suo talento Matteo, figlio di Teodoro Fiore, ex campione gialloverde di karate e oggi tecnico della disciplina, e anche con la sua spiccata semplicità e umiltà. Anche per Sofia è così (leggi qui), figlia di Massimiliano Ferrarini, altra icona del karate gialloverde.

Entrambi, di fronte alla platea dei magnifici ex campioni dei 40 anni del karate delle Fiamme Gialle e accanto a Stefano Maniscalco, oggi loro allenatore sul tatami gialloverde, sono onorati e felici di far parte di un team leggendario: “Sono molto onorata di far parte di questo Gruppo Sportivo”. A dirlo è la Ferrarini, con la stessa semplicità di Fiore. E prosegue: “Sin da piccola ho avuto la possibilità di seguire Davide Benetello, Stefano Maniscalco, Savio Loria. Sono cresciuta insieme a loro. Spero di riuscire almeno qualcosa di ciò che voi avete fatto”. Non è facile portare avanti una eredità unica e di grandi successi. Ma riusciranno a farlo Matteo e Sofia, figli dei grandi e già grandi loro sul tatami. Verso il futuro, per sognare in grande, ancora.

(foto@FabrizioMorganti-FiammeGialle)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport