Seguici su

Cerca nel sito

Obiettivo Tricolore al traguardo per Zanardi. Monti: “Insieme per Alex”

E’ stata completata la staffetta italiana ideata da Zanardi. Tutti gli atleti hanno raggiunto il traguardo per il compagno in ospedale. Presto una bandiera per il campione

Roma – ‘Obiettivo tricolore’, la staffetta paralimpica ideata da Alex Zanardi, è arrivata al traguardo di Santa Maria di Leuca (Lecce).

L’evento è giunto all’ultima tappa, ma senza il campione bolognese che da giorni lotta per la vita nell’ospedale di Siena dove è ricoverato in seguito all’incidente in handbike a Pienza. I ‘suoi’ ragazzi, però, sono arrivati all’ultima delle 43 tappe, concludendo la propria fatica dopo 3 mila km. ‘Obiettivo tricolore’ era partito venerdì 12 giugno da Luino (Varese) ed è approdata nel Salento.

L’arrivo della staffetta a Santa Maria Leuca. Un abbraccio per Zanardi (foto@DanileleGiannetta)

L’iniziativa era stata pensata per lanciare un messaggio di rinascita attraverso lo sport. Era questa la finalità della staffetta della manifestazione: un viaggio che, dal 12 al 28 giugno, ha visto oltre 50 atleti paralimpici, tra i quali c’era Zanardi, passarsi il testimone, da nord a sud, per la Penisola.

In un momento difficile, Obiettivo Tricolore ha voluto rappresentare l’Italia che riparte, dimostrando che si può resistere e lottare insieme. Gli atleti hanno percorso il tragitto in handbike, bici o carrozzina olimpica. Sono state attraversate 14 regioni e affrontate 44 tappe.

Il messaggio di ripartenza ha assunto un significato ancora più importante dopo l’incidente di venerdì 19 a Pienza, che ha coinvolto Zanardi.

(fonte@ansa.it)