Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Europei di atletica, Jacobs nella storia: è oro nei 60 metri e migliore crono mondiale

Abbassa il primato italiano l’atleta delle Fiamme Oro. Per lui 6.47 e il quarto crono di sempre nell’indoor

Più informazioni su

Torun – Jacobs nella storia. E la storia diventa favola azzurra e favola europea. Marcell vince la medaglia d’oro agli Europei Indoor in corso a Torun. Poco fa lo sprinter della Nazionale Italiana di atletica ha conquistato il primo gradino in una finale dei 60 metri letteralmente dominata. Padrone della distanza dall’inizio alla fine della gara. Dallo start fino al traguardo.

E’ uno strepitoso alloro che consegna al movimento azzurro un velocista su cui puntare per le conquiste più importanti. E nell’anno olimpico i sogni diventano grandi per l’atleta delle Fiamme Oro. Un crono di 6.47 va ad inserire Jacobs nell’elite iridata. Perché il suo tempo è il migliore del mondo nell’anno e il quarto crono  di sempre. L’argento va a Kevin Kranz con 6.60 e il terzo posto è del campione uscente Jan Volko con 6.61.

(foto@Colombo/Fidal)

Non c’è niente da fare per gli avversari, Marcell è il nuovo campione europeo indoor dei 60 metri. Non succedeva dal 1983 per l’Italia. Fu Stefano Tilli (entusiasta in telecronaca su Raisport) a mettersi l’oro al collo agli Euroindoor di allora. E abbassa anche il record italiano il neocampione continentale al coperto. Fu di Michael Tumi. Compagno di squadra  alle Fiamme Oro. Tumi aveva siglato 6.51, ma Jacobs è andato sotto di 4 centesimi, veloce, velocissimo. Un fulmine l’azzurro. Senza fiato il tempo, senza fiato le lancette del timer elettronico. In tabellone il tempo della storia, della favola azzurra: 6.47 e Jacobs  è il miglior al mondo.

Tra 4 mesi ecco le Olimpiadi. Cosa farà nei 100 metri? A 26 anni il campione italiano indoor sale sul primo gradino dopo le prove ottime di stagione. Dal 6.55 fino al 6.53. Era nell’aria un tempo di questo tipo, era nei muscoli di Jacobs l’oro di Torun. Mancano solo 5 centesimi dal primato europeo di Dwain Chambers, che registrò 6.42 a Torino 2009.

Per l’Italia dell’atletica è una gioia senza fine. Jacobs ha preso il tricolore sulle spalle, carico e felicissimo.

(foto@Colombo/Fidal)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

 

Più informazioni su