Seguici su

Cerca nel sito

Coppa del Mondo scherma paralimpica, l’Italia chiude con 18 medaglie vinte

Bene anche la prova a squadre. L’open di fioretto maschile con l’oro al collo

Più informazioni su

San Paolo – La Coppa del Mondo di scherma paralimpica di San Paolo ha chiuso oggi il suo programma con le prove a squadre. Alle 15 medaglie conquistate dagli atleti italiani nelle gare individuali si sono aggiunti oggi altri 3 podi.

Questa giornata ha visto l’esordio della prova open di fioretto, una prima volta di una gara mista fino alle 20 stoccate, cui l’Italia ha partecipato schierando Emanuele Lambertini, Michele Massa, Andreea Mogos e Alessia Biagini: gli azzurri si sono imposti vincendo 20-12 sul Brasile, terza la Thailandia.

Secondo posto per la squadra di sciabola femminile composta da Rossana Pasquino, Loredana Trigilia e Andreea Mogos, che in semifinale hanno battuto 45-12 il Brasile e poi sono state superate in finale dalla Georgia 45-26.

Nella gara di spada maschile, invece, Matteo Betti, Gianmarco Paolucci, Emanuele Lambertini e Matteo Dei Rossi si sono piazzati al terzo posto. I portacolori italiani ai quarti hanno superato la Thailandia 45-27, poi sono stati sconfitti dall’Iraq 45-36 e, nell’assalto valido per il terzo posto, hanno avuto la meglio 45-36 sul Brasile.

Un weekend ricco di soddisfazioni per la delegazione italiana a San Paolo, che torna a casa con un totale di 18 medaglie vinte nelle 15 gare disputate. Grande soddisfazione per i CT Simone Vanni, Francesco Martinelli e Marco Ciari, che insieme al coordinatore paralimpico Dino Meglio hanno raccolto i frutti dell’inteso lavoro di preparazione svolto in questi mesi.

La prossima tappa di Coppa del Mondo è prevista dal 19 al 22 maggio a Chon Buri, in Thailandia.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Più informazioni su