Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali di karate, Silvia Semeraro è in finale per l’oro

L’azzurra sconfigge l’avversaria canadese in semifinale. Attende il primo alloro iridato

Più informazioni su

Dubai - Lo sport come la vita a volte ti restituisce una gioia, dopo un dolore avuto. Sul tatami Silvia l’aveva provato alle Olimpiadi. Eliminata ai preliminari non aveva potuto proseguire il cammino verso il suo sogno. Perché era il desiderio più grande per la Semeraro salire sul podio a cinque cerchi. A quasi tre mesi di distanza l’azzurra si riprende la rivincita, o la possibilità di farlo.

Semeraro e Marino in finale nel kumite. L’Italia coccola i suoi gioielli

(foto@fijlkam)

E’ in finale nel kumite dei -68 kg ai Mondiali di karate, in svolgimento a Dubai. Dopo la qualifica alla gara per il podio massimo di Simone Marino negli 84 kg (leggi qui), ecco l’atleta delle Fiamme Oro a strappare un pass pieno di emozione. La rinascita di Silvia probabilmente passerà per quel tatami iridato centrale che l’attende sabato prossimo. Ha tanta voglia di vincere e di sentire l’inno sul podio la Semeraro, nell’ambito della competizione iridata: "Parola d'ordine Determinazione, Lucidità e Coraggio". Lo scrive orgoglioso Savio Loria, sulla sua pagina personale Instagram. Il tecnico azzurro segue direttamente sia la Semeraro che Marino. Ha due atleti in finale per l'oro e lui è il primo a credere in loro e nel successo più importante.

Il cammino al Mondiale. Alle 8 del mattino di sabato la finale

Ha sconfitto la polacca Magdalena Godlewska, poi al secondo turno ha superato la slovacca Miroslava Kopunova per 1 a 0. Al terzo turno ha vinto con la marocchina Nisrine Brouk per 3 a 1, raggiungendo la finale della sua pool. Qui ha avuto la meglio sulla francese Alizee Agier con il risultato a favore di 1 - 0. In semifinale ha piegato la canadese Melissa Bratic per 1 a 0 staccando il pass per la finale.  Alle ore 8.10 di sabato sfiderà l’ azera Irina Zaretska.

Non ha mai vinto una medaglia mondiale. L’azzurra punta al sogno

Comunque metterà al collo la sua prima medaglia mondiale senior della carriera e il colore lo deciderà il suo carattere da guerriera. Arriva tuttavia dall’oro di Mosca Silvia. In Premier League ha assaggiato già una piccola vendetta sportiva e adesso vuole assaporare tutta la felicità possibile. Nel suo palmares, non solo numerose medaglie in Premier, ma anche un oro ai Giochi di Minsk nel 2019, un argento e quattro bronzi europei in bacheca. Manca il Mondiale. Sarà argento oppure oro?

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Salvatore Savio Loria (@loriasavio)

(foto@fijlkam)

Il Faro online - Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

Più informazioni su