Seguici su

Cerca nel sito

Atp di Umago, Sinner vola ai quarti di finale: “Non facile vincere dopo uno stop”

L’azzurro supera per due set a zero lo spagnolo Munar

Più informazioni su

Umago – Ha chiuso con un sorriso ed un sospiro di sollievo: “Alla fine è stata dura ma sono contento di essere nei quarti: non è mai facile rientrare quando sei stato fermo per un po’. L’atmosfera è stata pazzesca, grazie a tutti”. Un ritorno in campo convincente quello di Jannik Sinner, che ha staccato il pass per i quarti di finale del “Plava Laguna Croatia Open”, ATP 250 dotato di un montepremi di 534.555 euro che si sta disputando sulla terra rossa del Teniski Centar Stella Maris di Umago, in Croazia.

Il 20enne di Sesto Pusteria, n.10 del ranking e 2 del seeding, al rientro nel tour dopo l’infortunio alla caviglia rimediato a Wimbledon nel match contro Djokovic, entrato in gara direttamente al secondo turno ha regolato 6-4 6-4, in un’ora e 16 minuti, lo spagnolo Jaume Munar, n.59 ATP, reduce dai quarti a Gstaad. Il maiorchino, finalista al Roland Garros Junior nel 2014, non ha mantenuto appieno le attese (n.52 ATP il “best ranking” raggiunto a maggio 2019) ed ha recentemente confessato in un’intervista di aver dovuto psicologicamente proprio fare i conti con questo.

Jannik aveva giocato l’ultimo match sul “rosso” negli ottavi a Parigi, costretto al ritiro contro Rublev all’inizio del terzo set per un problema al tendine rotuleo sinistro. La scorsa settimana aveva infatti rinunciato ad Amburgo per dare qualche giorno in più alla caviglia infortunata.

Tra l’altoatesino ed il 25enne di Santany non c’erano precedenti. Break per Jannik e contro-break immediato di Jaume in avvio (1-1). Lo spagnolo ha avuto qualche problema (due palle-break annullate) anche nel terzo game ma poi entrambi hanno difeso i turni di servizio senza rischiare granché. Con il numero uno azzurro superiore in linea di massima negli scambi a tutto braccio da fondo, compreso un passante di diritto incrociato da fantascienza (anche se si è fatto notare anche per un paio di drop-shot e altrettante volée). E con il maiorchino costretto a scendere a rete più del solito per provare a sorprendere l’avversario. L’equilibrio si è interrotto nel nono gioco quando due volée sotterrate in rete e un doppio fallo tanto per completare l’opera sono costate il break a Munar. E poco dopo anche il set, visto che Sinner ha chiuso 6-4 alla prima palla utile.

Nel terzo gioco della seconda frazione Munar non ha sfruttato la chance del 2-1, ha salvato scendendo a rete con coraggio una prima palla-break ma sulla seconda ha alzato bandiera bianca su una risposta violenta di Sinner ad una seconda di servizio piuttosto “tenera”. Nel game successivo piccolo passaggio a vuoto di Jannik andato sotto 0-40: l’altoatesino ha annullato le prime due palle-break ma sulla terza con un gratuito ha rimesso in corsa il suo avversario (2-2).

Sinner però si è ripreso subito il vantaggio e stavolta lo ha confermato (4-2): producendosi anche in qualche ottimo seve & volley è salito 5-3 al termine di un game dove ha anche offerto un grande esempio di sportività ammettendo di aver toccato la rete e concedendo il punto al suo avversario.

Il maiorchino ci ha provato fino all’ultimo: nel decimo game, il più lungo della partita (16 punti), l’azzurro ha mancato due match-point (il secondo con un doppio fallo), ha annullato una palla-break con una volée di rovescio poi ancora un’altra, ha sprecato altri tre match-point con altrettanti errori sotto rete (la tensione gli ha rovinato la media delle soluzioni d’attacco), ma finalmente alla sesta opportunità il rovescio dello spagnolo è finito fuori (6-4).

Venerdì nei quarti – i settimi in stagione (su 11 tornei disputati) –  Sinner dovrà vedersela con lo spagnolo Roberto Carballes Baena, n.86 del ranking, già sconfitto in quattro set quest’anno al secondo turno del Roland Garros. (federtennis.it)(foto@Federtennis-Facebook)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

ilfaroonline.it è su GOOGLE NEWS. Per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie, clicca su questo link e seleziona la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Più informazioni su