Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali di sci, Paris il più veloce nella prova di discesa. Domani la gara

Si è lamentato del tracciato il campione azzurro e la Fis ha sistemato il percorso. Sole e otto gradi sulla neve

Cortina – L’azzurro Dominik Paris, con il tempo di 1.39.57, è stato il più veloce nella seconda ed ultima prova sulla pista Vertigine sulle Tofane in vista della discesa libera di domani ai Mondiali di sci di Cortina d’Ampezzo. Dietro di lui l’austriaco Max Franz (1.39.70) e lo svizzero Beat Feuz (in 1.39.93).

Per l’Italia ci sono poi Florian Schieder, quinto in 1.40.01, e prontissimo per un posto in squadra, e Matteo Marsaglia settimo (1.40.21). Più indietro Emanuele Buzzi (1.40.82) e, dopo vistose frenate finali, Christof Innerhofer (1.41.93) mentre Mattia casse non ha partecipato alla prova.

Paris era stato il più veloce anche nella prima prova di venerdì, ma aveva saltato un paio di porte. Furioso, al traguardo aveva protestato insieme a parecchi altri atleti chiedendo una modifica della tracciatura ritenuta troppo lenta in passaggi chiave che costringevano a brusche frenate. Si tratta dei passaggi all’attacco e all’atterraggio del salto Vertigine e di quello successivo del salto Ghedina. La Federazione internazionale di sci (Fis) ha dovuto prendere atto delle lamentele, spiegando però di aver voluto soprattutto pensare alla sicurezza degli atleti.

Stamani il tracciatore della Fis, l’ex discesista austriaco Hannes Trinkl, ha modificato la sistemazione di alcune porte lasciandole più larghe ed aperte, senza più costringere gli atleti a brusche frenate. La prova sui 2.610 della Vertigine si è svolta oggi con sole, fondo duro e una temperatura di otto gradi sotto zero. (Ansa).

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport
Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport